Football23

News Aggregator & Blog

Abraham al fantacalcio: ecco la gestione all’asta, un errore da non fare e l’attacco della Roma

Questa mattina la Roma ha ufficializzato Tammy Abraham, che quindi diventa a tutti gli effetti un nuovo giocatore da poter prendere al fantacalcio. L’attaccante giallorosso, ex Chelsea, è nel listone con una quotazione di 28 fantamilioni. Più alto rispetto a Caputo e Joao Pedro che costano 26, appena sotto a Dzeko (di cui prende il posto) che è a 29. Al Mantra è Pc.

Da quando è arrivato, ci sono arrivate tantissime domande su chi sarà il titolare nell’attacco della Roma e su come gestire le tre punte giallorosse. Partiamo col dire che Abraham prende il posto di Dzeko, che era il titolare. È stato quindi preso per essere il titolare, almeno sulla carta. In più è stato pagato 40 milioni, è andato Tiago Pinto a Londra per convincerlo personalmente, era la prima scelta e la società l’ha voluto a tutti i costi. Anche Mourinho l’ha voluto (e ne ha parlato così). Il club gli ha dato la maglia numero 9, evidentemente per convincerlo a firmare rifiutando l’Arsenal gli hanno anche promesso di avere molto spazio, l’hanno fatto sentire fondamentale nel progetto. Poi come sempre parlerà il campo, dovrà anche avere magari del tempo per ambientarsi, ma nelle idee societarie il titolare è lui. C’è anche da considerare la variabile turnover e la Conference League, bisognerà vedere quanto Mourinho punterà su questa competizione europea. L’anno scorso, ad esempio, Fonseca schierava Dzeko in campionato e Mayoral in Europa League, almeno nel girone (poi ha fatto il contrario). Potrebbe esserci una gestione simile con un attaccante da Italia e uno da Europa.

Condividi su

https://sosfanta.calciomercato.com/abraham-al-fantacalcio-ecco-la-gestione-allasta-un-errore-da-non-fare-e-lattacco-della-roma/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *