Football23

News Aggregator & Blog

Low cost per l’asta del fantacalcio: ecco sette centrocampisti titolari a prezzi bassi

Al fantacalcio si vince con i big, ma per gli ultimi slot servono dei titolari a basso prezzo per potersi poi permettere i top player. Vediamo ora sette centrocampisti low cost che sulla carta hanno il posto da titolare, vi possono quindi fare comodo in vista dell’asta al fantacalcio.

📝 Qui la Guida all’Asta completa

Rolando Mandragora: È una pedina di grande affidamento. L’ideale per completare il centrocampo. Ha chiuso la scorsa stagione in crescendo. Partita dopo partita si è rivelato il vero trascinatore del Torino. È atteso da una stagione che può essere considerata quella della consacrazione definitiva. Con Juric è destinato a fare il salto di qualità. Il suo tiro dalla distanza può portare qualche bonus (tre centri lo scorso campionato con la maglia granata). In una lega con 6-8 squadre si porta a casa a un prezzo molto contenuto ed è una soluzione ideale per gli ultimi slot. La situazione cambia in leghe più numerose (10-12 squadre) perché il costo sale, ma la sua affidabilità resta una certezza. Prezzo che sale ancora di più al Mantra.

Mattias Svanberg: Da incognita a centrocampista di spessore. In pochi anni lo svedese ha saputo spazzare via ogni dubbio sul suo conto ed è cresciuto molto. Con Mihajlovic è diventato un centrocampisti prezioso, un punto di riferimento, con capacità offensive sbocciate all’improvviso. I numeri dello scorso anno restano il suo miglior biglietto da visita: 5 gol in 34 presenze. Gioca quasi sempre, la sua crescita è totale, condita dalla specialità della casa: il raid a sorpresa con tiro potente e chirurgico. Al fantacalcio uno così lo vorresti sempre nella tua squadra. Qualche spiffero di mercato in passato sul suo conto è girato. Si avvia verso una stagione che può proiettarlo in una dimensione molto importante. L’esame di maturità sta arrivando. All’asta fate bene i vostri conti: se potete prenderlo, non fatevelo sfuggire l’occasione a prezzi comunque abbastanza contenuti.

Viktor Kovalenko: Nome che stuzzica. Che intriga. Il passaggio allo Spezia significa soprattutto una cosa: giocare e avere lo spazio che all’Atalanta gli è mancato, è già sceso in campo dall’inizio in Coppa Italia. L’ucraino può rivelarsi un lusso per il centrocampo di Thiago Motta. Il suo profilo parla chiaro: 48 presenze e 6 reti tra Champions ed Europa League. I numeri certificano una qualità che fa parte del suo repertorio: è un giocatore che sa colpire, andare a bersaglio. Non a caso con lo Shakhtar ha segnato 23 gol in 130 partite di campionato. Lo Spezia è una grandissima occasione. Per confermare di avere talento e puntare a tornare all’Atalanta da protagonista. Al fantacalcio può essere un buon investimento low cost, una scommessa ma comunque titolare.

Kevin Strootman: Sarà il perno del centrocampo del Cagliari. L’uomo chiave, di esperienza, quello in grado di portare equilibrio e sostanza. La recente avventura con la maglia del Genoa (18 presenze da gennaio a maggio) ha confermato che l’olandese è ancora un leader. Spesso porta buoni voti, ma non vi aspettate grandi cose in tema di bonus: da quando è in Italia solo una volta ha segnato 5 gol (primo anno alla Roma, stagione 2013/2014). La sua vera garanzia è la titolarità. Se puntate a una pedina che gioca sempre, non ci sono dubbi: lui è l’uomo giusto, quello dal rendimento assicurato. Un dettaglio non va sottovalutato. Fare la preparazione dall’inizio, il ritiro precampionato, potrà rivelarsi un vantaggio. Ma non potete aspettarvi bonus, solo la sufficienza. Quindi più utile in leghe numerose.

Maxime Lopez: Il francese è un centrocampista pulito, ordinato, ha delle ottime qualità. Ma spesso, vedendolo giocare, si è avvertita la sensazione che possa fare di più. Quasi un vorrei ma non posso. Forse è questo il vero difetto dell’ex OM, l’asset da migliorare. Ha tutto per incidere di più nelle partite: il prossimo step è chiaro, l’obiettivo è migliorare nella continuità. Una mano dovrà dargliela Dionisi che ha già fatto intendere di puntare parecchio sul petite diable di Marsiglia. E al fantacalcio? Vale la pena puntare su di lui? Interrogativi leciti. Dipende molto da cosa vi occorre. In una lega numerosa ci sta prenderlo, perché gioca. Discorso opposto se giocate con 6-8 squadre: in questo caso sarebbe solo da ultimi slot, il suo problema sono i bonus. Ma può avere un buon rendimento come voti.

Miguel Veloso: Ogni anno il nome del portoghese è avvolto dal solito dubbio. Il rebus è sempre sulle sue condizioni fisiche. Sarà in grado di giocarle tutte? Come sta fisicamente? Il ragionamento che va fatto è ampio. Occorre partire da un punto fermo. L’età. Veloso ha 35 anni ed è normale che non conceda le stesse garanzie delle precedenti stagioni. Con Di Francesco c’è feeling. E qualche indicazione importante arriva dalle prime uscite precampionato. Un esempio? Nell’amichevole con la Samp è stato provato nell’undici di partenza in coppia con Tameze. Basterà questo per convincere i fantallenatori? Ad oggi può essere una buona soluzione specialmente in leghe numerose. A causa dei problemi fisici meglio non correre rischi con cifre elevate, in leghe a 6-8 va bene solo come soluzione da ultimi slot se non avete altre idee. Sperando che stia sempre bene e che resti ancora il rigorista della squadra, questo può essere un fattore interessante.

Nedim Bajrami: Nell’Empoli sarà il giocatore chiave. Quello che dovrà tenere la lampadina sempre accesa. Centrocampista tipicamente offensivo, la luce del gioco sarà inevitabilmente tutta nelle sue idee. E al fantacalcio può essere alla lunga un bel guizzo. Perché nelle sue corde ci sono i gol e gli assist. C’è il talento e la voglia di emergere, c’è l’intesa ben definita in un contesto tattico ideale per esaltare le sue caratteristiche. L’intesa con Mancuso è un altro fattore, un plus che si abbina perfettamente ad un’altra indicazione: sarà lui spesso a battere i calci di fermo. All’asta è giusto tenerlo nella giusta considerazione. Non dovete strapagarlo, resta sempre un giocatore che arriva dalla Serie B e che sarà all’esordio nel massimo campionato. Ma una cosa è certa. Per uno così vale la pena una spesa da ultimi slot low cost in lega a 6-8, più costoso a 10-12. Bajrami ha tutto per non essere una meteora…

Condividi su

https://sosfanta.calciomercato.com/i-low-cost-per-lasta-del-fantacalcio-ecco-sette-centrocampisti-titolari-a-prezzi-bassi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *