Football23

News Aggregator & Blog

La Guida all’Asta con tutti i consigli per categorie: chi prendere e chi no al fantacalcio

La Guida all’Asta per il fantacalcio 2021-2022 è arrivata. Come ogni anno, trovate tutti i giocatori di Serie A divisi per ruolo e per categoria. C’è tutto, dai top fino a quelli da evitare, passando per i low cost e le scommesse. La cosa più importante è che la guida sarà sempre aggiornata in tempo reale con i movimenti di mercato, ogni giocatore può quindi salire o scendere di posizione in base agli aggiornamenti. “Guida all’Asta” è anche una sezione della nostra app gratuita, dove potrete sempre trovare in modo semplice la guida e tenerla a portata di mano.

? Qui tutte le formazioni-tipo

TOP – Handanovic, Szczesny

I più costosi tra i portieri saranno loro due in quasi tutte le leghe. Handanovic o Szczesny, Szczesny o Handanovic. L’Inter arriva dallo Scudetto vinto con Conte, ma ora c’è Simone Inzaghi. La Juve, dopo Sarri e Pirlo, ritrova Allegri che proverà a blindare di nuovo la porta di Szczesny, che non ha più Buffon come secondo. Il loro prezzo all’asta sarà alto e forse anche leggermente superiore rispetto all’anno scorso perché non c’è più Donnarumma che era molto pagato. La cifra sarà intorno ai 40 fantamilioni su 500, poi dipende sempre dal numero dei partecipanti della lega, dal bonus porta inviolata e dal modificatore difesa, tutti fattori che possono far salire o scendere leggermente il prezzo. Un top in porta è ancora più prezioso in una lega numerosa.

SEMITOP – Maignan, Musso, Meret

Si scende di prezzo, anche se non troppo. Siamo comunque sopra ai 25 fantamilioni su 500, in linea di massima e con le considerazioni di cui sopra. C’è grande curiosità per Maignan come erede di Donnarumma, perché per il portiere al fantacalcio contano molto anche la squadra e la difesa. Il francese ovviamente non potrà avere il prezzo di Donnarumma, che post Europeo avrebbe avuto una considerazione altissima nelle aste, ma con una buona preseason può avvicinarsi ai top. Anche come prezzo. C’è attesa anche per Musso, che è passato in una big e prende il posto di Gollini nell’Atalanta. È tempo che la Dea sia considerata una big anche per i portieri, toccherà all’argentino farsi valere con Gasperini e subire pochi gol. Il suo prezzo sale rispetto all’Udinese, arriverà ad essere tra i più pagati. Meret ha sempre l’ombra di Ospina, vanno presi per forza in coppia. Ma con Spalletti potrebbe avere più continuità e crescere anche come portiere. I fantallenatori hanno fiducia nel nuovo allenatore del Napoli e il costo di Meret può superare quello dei due portieri delle romane, anche se non siamo troppo distanti.

OTTIMI PORTIERI – Reina, Rui Patricio

Si cala ancora come prezzo arrivando ai 20-25 fantamilioni, cifra che può essere inferiore in una lega non troppo numerosa (dove si riescono a prendere tre buoni portieri titolari in alternativa ai top). Il prezzo di Reina e Rui Patricio sarà comunque simile a quello dei semitop, siamo comunque nella maxi-categoria dei primi slot. Sono tutti primi portieri, tranne che in una lega a 6 (visto che sono 7). Ovviamente un Reina o un Rui Patricio vi costerà meno rispetto a un Szczesny, quindi potete poi decidere se tenervi i soldi per gli altri ruoli oppure prendere un buon terzo portiere a più di 1 fantamilione. Ricordatevi sempre di prendere Strakosha con Reina, che non si sa mai e Sarri è appena arrivato.

BUONI PORTIERI – Dragowski, Consigli

I primi slot sono finiti, ma resta ancora un fantallenatore senza portiere in una lega a 8 e tre senza portiere in una lega a 10. In una lega non numerosa possono essere low cost, se no anche primi portieri con poi degli altri numeri uno da alternare. Sia per Dragowski che per Consigli dipenderà molto dai nuovi allenatori di Fiorentina e Sassuolo, Italiano e Dionisi. Entrambi, infatti, dovranno adattarsi in breve tempo ma fanno comunque un calcio propositivo. Questo può essere quindi un po’ un rischio, ma il polacco resta un portiere di buon livello con un paio di super prestazioni all’anno mentre Consigli è anche un para-rigori.

LOW COST PRIMA FASCIA – Cragno, Sirigu, Audero, Silvestri

Rientrano nella maxi-categoria di Dragowski e Consigli e sono i buoni portieri da alternare se non si prende un top. Il prezzo varia molto a seconda della lega, a 6 costano poco mentre a 10-12 dovrete pagarli di più visto che le buone scelte scarseggiano. Potete alternarli e quindi dare un’occhiata anche alla griglia portieri. Cragno è un ottimo portiere, uno dei migliori in assoluto come voti ma il Cagliari prende parecchi gol. Sirigu arriva da una stagione negativa e deve rifarsi al Genoa, dove trova Ballardini che punta molto sulla difesa (vedi Perin 2020-21). Audero è reduce da un’ottima stagione come low cost, perde Ranieri ma trova D’Aversa che è un altro allenatore da contropiede. Silvestri è passato dal Verona, dove aveva fatto un grande inizio di stagione, all’Udinese. La squadra di Gotti è abbastanza difensiva soprattutto in casa, ma urgono rinforzi.

LOW COST SECONDA FASCIA – Skorupski, Milinkovic-Savic, Montipò

Sono sempre portieri da alternare, ma di livello inferiore e quindi più economici. Skorupski paga i troppi gol subiti dal Bologna, il 29 novembre 2020 – con l’1-0 al Crotone – ha interrotto una striscia di 41 partite di fila con almeno un gol subito. A un passo dal record europeo del Bordeaux nel 1960 (42). Un dato che dice molto, anche se Mihajlovic proverà a lavorare di più sulla difesa. Milinkovic-Savic ha pro e contro: per quanto visto fin qui non sembra essere un portiere molto affidabile, è uno che può incappare in qualche errore. Ma Juric negli ultimi due anni ha avuto alcuni mesi con pochissimi gol subiti e un ottimo fanta-rendimento di Silvestri. Vedremo se basterà, c’è comunque l’ombra di Berisha come secondo. Montipò lo abbiamo conosciuto l’anno scorso al Benevento, quest’anno difenderà la porta del Verona di Di Francesco con alcune incognite legate soprattutto alla fase difensiva del nuovo allenatore. Ha iniziato la preseason con un infortunio.

LOW COST TERZA FASCIA – Vicario, Belec, Lezzerini, Maenpaa, Zoet, Provedel

Sono i portieri di fascia più bassa, quelli che di solito arrivano dalle neopromosse e si giocano la salvezza. Vicario difende la porta dell’Empoli e non dà troppe garanzie in quanto a gol subiti. Lo stesso per Belec, portiere della Salernitana che ha iniziato in ritardo a fare il mercato per la Serie A. Lezzerini parte infortunato nel Venezia, all’inizio tocca quindi Maenpaa e poi si giocheranno il posto. Ballottaggio ancora apertissimo nello Spezia tra Zoet e Provedel, non ancora risolto anche perché la squadra di Thiago Motta ha avuto problemi di Covid in preseason e non hai mai fatto amichevoli.

JOLLY – Ospina, Strakosha, Berisha, Perin

Anche quest’anno è obbligatorio avere i due portieri del Napoli, quindi Ospina con Meret. È meglio anche avere Strakosha con Reina, ovvero la coppia della Lazio. Situazione un po’ diversa nel Torino: il titolare è Milinkovic-Savic e non dovrebbe esserci alternanza, ma Berisha è pronto se Juric non dovesse fidarsi del serbo a un certo punto della stagione. Situazione diversa anche per la Juve: Perin è il secondo e non ci sono dubbi su questo, ma con il turnover può giocare in campionato. Magari in qualche lega andrà via a 2-3 milioni e non solo a 1, occhio comunque a prenderlo insieme a Szczesny.

Scopri Fantabuzzer, il battitore d’asta professionale per il tuo fanta: tutte le novità 2021!

Condividi su

https://sosfanta.calciomercato.com/guida-asta-fantacalcio-2021-2022-chi-prendere/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *