Football23

News Aggregator & Blog

Euro 2020 e calciomercato, l’Italia sfida l’Inghilterra dei «mister 100 milioni»

4′ di lettura

Euro 2020 rivitalizza il calciomercato. Sarà difficile raggiungere le valutazioni del pre-pandemia, ma le prestazioni dei principali protagonisti dell’Europeo hanno alzato l’asticella relativamente al loro valore di mercato. Secondo un’analisi di Kpmg Football Benchmark, otto tra i dieci calciatori di maggior valore al mondo sono stati impegnati in queste settimane all’Europeo (7) o in Copa America (il solo Neymar). Ma c’è anche chi, dall’Europeo, ne è uscito ridimensionato. Come Mbappé, l’uomo copertina della Francia e del Paris Saint-Germain, che resta il calciatore di maggior valore in Europa (175 milioni) ma vede ridursi la propria quotazione di 14 milioni.

Al top

È però guardando i nomi di chi ha visto aumentare maggiormente la propria quotazione sul mercato che si nota l’effetto Euro 2020: i primi cinque nella lista giocano nei principali campionati europei e quattro di questi sono scesi in campo all’Europeo. Questo senza contare gli affari che, ufficialmente o meno, sono già stati conclusi.Uno di questi riguarda da vicino l’Italia e il calcio italiano. Formalmente, Gigio Donnarumma si accaserà al Paris Saint-Germain a parametro zero, motivo per cui già prima dell’Europeo la sua quotazione sul mercato era crollata.

Loading…

Gli Azzurri più “quotati”

In realtà, le prestazioni del numero uno dellla nazionale italiana non hanno fatto altro che aumentare il suo valore: per il sito specializzato Transfermarkt è il portiere con la valutazione più alta di tutto il torneo (60 milioni di euro), nonché il secondo italiano alle spalle di Niccolò Barella (65 milioni), assistito da Alessandro Beltrami.Per Kpmg, invece, Tra gli azzurri spicca Federico Chiesa, con un valore di mercato stimabile in 78 milioni di euro. Il più alto, per quanto riguarda la nazionale di Mancini, chiamata ad affrontare in finale un’Inghilterra che può vantare la rosa di maggior valore di tutto l’Europeo, almeno per quanto riguarda le valutazioni di mercato. In cinque, tra valori stimati e reali, superano infatti la soglia dei 100 milioni di euro, in un mercato che per la Premier League è storicamente avvezzo a certe cifre, ma che nel pieno della pandemia ha comunque subito un rallentamento. Nonostante abbia trovato pochissimo spazio in campoa Alessandro Bastoni, il giovane difensore dell’Inter, vanta una quotazione di 60 milioni, mentre le menti del gioco della Nazionale di Roberto Mancini, Jorginho, 29 anni, e Marco Verratti, 28 anni, valgono rispettivamente 55 e 40 milioni. Poco meno di 40 miloni valgono Ciro Immobile e Domenico Berardi, che hanno visto leggermente decrescere nelle ultime partite il prezzo dei loro cartellini. Stabili le quotazioni del Gallo Andrea Belotti e di M anuel Locatelli intorno ai 35 milioni.

Mister 100 milioni

Nella rosa dei Tre Leoni, i mister 100 milioni sono tutti in attacco. Il calciatore di maggior valore è il capitano Kane (122 milioni), seguito da altri due attaccanti: Rashford del Manchester United (118 milioni) e Sterling del Manchester City (108 milioni). Tutti e tre, però, vedono le loro quotazioni in netto calo: 15 milioni complessivi in meno rispetto a prima dell’Europeo, con Sterling che ha subito il maggior ribasso (7 milioni di euro). In compenso, gli inglesi possono già vantare due affari chiusi, uno dei quali già ufficiale. Il Manchester United ha raggiunto l’accordo per Sancho del Borussia Dortmund in cambio di circa 84 milioni di euro, mentre il Manchester City ha messo sul piatto 100 milioni di sterline (circa 116 milioni di euro) per Grealish dell’Aston Villa. Un altro mister 100 milioni per gli inglesi, che può contare pure sul 21enne Foden, stella del Manchester City: il pupillo di Guardiola è uno dei calciatori che ha visto aumentare maggiormente la propria valutazione nel corso dell’Europeo, passando da 87 a 102 milioni di euro. Una differenza di 15 milioni: meglio di lui solo il compagno di club Ferran Torres e lo svedese Isak, il cui valore è aumentato di 16 milioni.Il mercato entrerà nel vivo una volta concluso l’Europeo e, come negli anni passati, saranno i procuratori a prendersi la scena.

Affari d’oro per i Superagenti

C’è chi ha già iniziato a muoversi, come Mino Raiola: Donnarumma al Paris Saint-Germain è un’operazione curata in toto dal procuratore italiano (a cui verrà riconosciuta una sostanziosa commissione), che tra i calciatori azzurri presenti a Euro 2020 gestisce anche il centrocampista Verratti, sempre del Psg. Fuori dall’Italia, invece, le sue punte di diamante sono l’olandese De Ligt e il francese Pogba, altro calciatore che potrebbe cambiare casacca nei prossimi mesi (e, sempre per la Francia, il figlio d’arte Thuram). Non si è qualificato all’Europeo, invece, il norvegese Haaland, seguito dai principali club europei. Tra i super-agenti, il dominatore di Euro 2020 è senza dubbio l’inglese Jonathan Barrett della ICM Stellar Sports: gli inglesi Mount, Grealish, Shaw, Pickford e Chilwell, così come gli spagnoli Unai Simon e Robert Sanchez (oltre al non convocato Saul), il polacco Szczesny e il giovanissimo belga Doku sono sotto la sua gestione, senza dimenticare il gallese Bale. Si conferma, infine, il potere “casalingo” di

Jorge Mendes
: ben 13 calciatori del Portogallo sono legati alla Gestifute, da Ronaldo all’ex milanista Andre Silva, appena trasferitosi dall’Eintracht Francoforte all’RB Lipsia per 23 milioni di euro

https://www.ilsole24ore.com/art/euro-2020-e-calciomercato-l-italia-sfida-l-inghilterra-mister-100-milioni-AEqP0gV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *