Football23

News Aggregator & Blog

La Salernitana torna in A dopo 23 anni, Monza ko e ai playoff

All’Adriatico, i campani vincono 3-0 con Anderson, Casasola e Tutino e tornano in massima serie dopo 23 anni. Brocchi battuto 2-0 in casa dal Brescia, Cosenza retrocesso

La Salernitana torna in Serie A dopo 23 anni. A Pescara, nell’ultima giornata della Serie B, i campani vincono 3-0 e chiudono al secondo posto: decidono il rigore di Anderson e i gol di Casasola e Tutino. Costretto alla post season, invece, il Monza, battuto 2-0 in casa dal Brescia, ai playoff insieme al Chievo (3-0 all’Ascoli). Non si disputerà il playout: il Cosenza retrocede in Serie C dopo il ko per 2-0 sul campo del Pordenone.

PESCARA-SALERNITANA 0-3
Esattamente 23 anni dopo, il 10 maggio 2021, la Salernitana approda per la terza volta nella sua storia in Serie A. I campani, chiamati a vincere, non falliscono il match point e vincono 3-0 all’Adriatico contro il Pescara, dopo un avvio con il freno a mano tirato. Gli ospiti giocano compassati vista l’importanza del match, e dopo un iniziale momento di apprensione, la formazione di Grassadonia inizia a prendere campo, costruendo anche la migliore occasione di tutto il primo tempo: il palo colpito da Ceter al 34′. A inizio ripresa, Castori, rientrato in panchina dopo la positività al Covid, inserisce Djuric e Anderson per Gondo e Kiyine e la squadra cambia volto: al 56′, Tutino sbaglia tutto solo davanti a Fiorillo sulla sponda di testa del bosniaco, mentre cinque minuti dopo Casasola sfiora di testa su calcio d’angolo. Al 67′, l’episodio che sblocca il match: Guth tocca il pallone in area con il braccio e, dal dischetto, Andre Anderson spiazza Fiorillo, firmando l’1-0 per gli uomini di Castori. Passano cinque minuti e gli ospiti raddoppiano grazie a Casasola, che insacca sul primo palo dopo un sinistro in area da posizione ravvicinata. La festa della Salernitana non finisce al 2-0, perché all’81’ Tutino trova il gol del tris grazie anche ad una deviazione. Il finale si trasforma in un conto alla rovescia: al triplice fischio, è tripudio Salernitana, promossa in Serie A insieme all’Empoli.

MONZA-BRESCIA 0-2
Il Monza chiude al terzo posto la Regular Season dopo il ko per 2-0 all’U-Power Stadium contro il Brescia. I brianzoli, chiamati a vincere e sperare nel passo falso della Salernitana, perdono in casa: dovranno passare per i playoff per volare in Serie A. Dopo un primo tempo senza reti, a con una traversa colpita da Frattesi, la partita si infiamma nella ripresa: lo sfortunato protagonista è Bellusci, che nel giro di dodici minuti rimedia due cartellini gialli e lascia i padroni di casa in dieci. Ne approfittano le Rondinelle, che passano al 69′ grazie ad Ayé, bravo e fortunato a deviare il tiro di Jagiello, entrato al posto di Ndoj. Dopo un’altra traversa colpita da Frattesi, al 75′ Brocchi inserisce Balotelli, ma tre minuti dopo Mangraviti chiude i giochi con una zampata dopo una mischia in area. Finisce 0-2: il Brescia sale a 53 ed estromette la Spal dalla post season, su cui a questo punto dovrà puntare un deluso Monza per approdare in massima serie insieme ad Empoli e Salernitana.

EMPOLI-LECCE 2-1
Si chiude con una vittoria lo splendido campionato dell’Empoli, che al Castellani batte 2-1 il Lecce, che termina invece quarto non approfittando del ko del Monza col Brescia. La partita si mette subito nel migliore dei modi per i salentini, matematicamente fuori dai giochi per la promozione diretta: al 24′, Rodriguez si fionda su una sponda di testa di Paganini e da pochi passi batte Furlan. La formazione di Dionisi, però, rimonta e vince nella ripresa: prima, al 51′, arriva il pareggio dell’ex La Mantia, bravo di testa ad insaccare sul cross di Sabelli, mentre al 68′ Matos firma il definitivo 2-1 con un chirurgico mancino in area arrivato dopo una percussione centrale. Forcing finale inutile per il Lecce, che chiude al quarto posto con 62 punti.

LE ALTRE PARTITE
Ad approdare ai playoff insieme al Brescia è il Chievo, che fa il suo dovere e batte 3-0 un già salvo e tranquillo Ascoli. Al Bentegodi, gialloblù in vantaggio al 19′: cross di Garritano e colpo di testa vincente di Canotto, che insacca sull’uscita completamente sbagliata di Sarr. Al 57′, arriva la doppietta con uno splendido diagonale in area, mentre all’80’ Canotto veste i panni dell’assist man e regala il tris a Garritano. Resta fuori la Spal, a cui non basta l’1-0 del Mazza contro la Cremonese firmato con un tocco in area di Segre all’81’. Non si disputerà, invece, il playout: il Cosenza, chiamato a vincere per evitare la retrocessione diretta in Serie C, perde 2-0 a Lignano Sabbiadoro, con il Pordenone che gioisce grazie ai gol di Butic (78′) e all’autorete di Crecco (94′). Il Venezia conserva il quinto posto pareggiando 1-1 in casa del Cittadella: lagunari avanti con Bocalon al 33′, poi Baldini firma il definitivo pareggio al 50′. Vincono Frosinone e Pisa: i ciociari passano 4-0 sul campo della Reggina con la tripletta di Novakovic e la rete di Ciano, mentre i nerazzurri battono 3-2 in casa l’Entella grazie a Belli, Marsura e Palombi. Il Vicenza batte 2-1 nel recupero la Reggiana: al Menti, apre Giacomelli al 13′, poi Eloge firma il momentaneo 1-1 al 37′. Ci pensa Jallow, al 91′, a regalare il successo ai biancorossi.

LE DATE DEI PLAYOFF
13 maggio: Cittadella-Brescia e Venezia-Chievo
17 maggio: Cittadella/Brescia contro Monza e Venezia/Chievo contro Lecce
20 maggio: Lecce contro Venezia-Chievo e Monza contro Cittadella/Brescia
23 maggio: finale di andata
27 maggio: finale di ritorno

https://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/serieb/serie-b-la-salernitana-vince-a-pescara-e-centra-la-promozione-monza-ko-e-costretto-ai-playoff_32090890-202102k.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *