Football23

News Aggregator & Blog

Benzema riacciuffa Pulisic e salva il Real, col Chelsea è 1-1

Finisce in parità l’andata della prima semifinale di Champions League, Real Madrid-Chelsea 1-1. A Valdebebas, inglesi più pimpanti nel primo tempo e dopo un errore clamoroso di Werner è arrivato il vantaggio già al 14′ con la rete di Pulisic, bravo a dribblare anche Courtois. La reazione del Real è tutta nella classe di Benzema che al 23′ colpisce il palo dalla distanza, poi firma la rete del pareggio sugli sviluppi di un corner.

LA PARTITA

Tutto rinviato alla gara di ritorno a Stamford Bridge, Londra. Real Madrid e Chelsea non sono andate oltre l’1-1 a Valdebebas nell’andata della semifinale di Champions, sotto un diluvio che ha colpito il centro sportivo dei Merengues e con la sensazione nella ripresa che il risultato di parità in fin dei conti stesse bene a entrambe, per motivi diversi. Meglio il Chelsea di Tuchel per quanto visto in campo, specialmente nel primo tempo, con il rammarico per i Blues di non aver approfittato dell’inizio difficoltoso del Real.

Tra infortuni e rientri dell’ultimo momento, Zidane ha schierato il suo Real Madrid con una difesa a tre che almeno inizialmente ha messo un po’ in confusione i suoi. Più rodato e soprattutto dinamico invece l’assetto di Tuchel, con tre difensori e il tridente scattante e ispirato nel gettarsi nei varchi tra la mediana e la difesa spagnola una volta saltata la prima pressione, nemmeno troppo convinta. A chi invece è mancato quel qualcosa in più è Timo Werner: al 10′ l’attaccante tedesco si è letteralmente divorato a due metri dalla porta il vantaggio, esaltando il riflesso di piede di Courtois e vanificando l’azione costruita da Mount e Pulisic. Proprio l’americano non ha invece sbagliato quattro minuti più tardi, scattando sul filo del fuorigioco su lancio di Rudiger, dribblando il portiere belga e infilando la rete pesantissima del vantaggio, minimo anche per il ritorno.

Qui il Chelsea ha peccato di bontà. Con il Real Madrid ferito a terra, privo di idee e fisicità con Marcelo fuori forma e Carvajal in un ruolo non propriamente suo come quinto di centrocampo, i Blues hanno avuto diverse potenziali occasioni per allungare, sprecandole con Werner e non solo, nonostante gli spazi creati da Kante sulla destra. In questi casi poi il Real non perdona e se al 23′ Benzema quasi dal nulla si è inventato un mancino dal limite che si è stampato sul palo, al 29′ ha corretto la mira sfruttando le sponde di Casemiro e Militao da corner esplodendo il gol del pareggio nella porta di Mendy.

Nella ripresa i due allenatori, a momenti alterni, hanno provato a cambiare le carte in tavola stravolgendo il rispettivo attacco, ma è mancata la convinzione. Il timore di perderla alla fine, il sapore amaro della beffa, ha fatto tirare il freno a mano ai ventidue in campo, più attenti ad evitare l’errore grossolano sotto la pioggia che la giocata vincente per rompere l’equilibrio che durerà fino a Londra. Lì sarà il momento della resa dei conti, il posto in finale è solo per una.


IL TABELLINO
REAL MADRID-CHELSEA 1-1
Real Madrid (3-5-2):
Courtois; Militao, Varane, Nacho; Carvajal (32′ st Asensio), Modric, Casemiro, Kroos, Marcelo (32′ st Odriozola); Benzema (47′ st Rodrygo), Vinicius (21′ st Hazard). A disp.: Lunin, Altube, Isco, Diaz, Arribas, Blanco, Gutierrez. All.: Zidane.
Chelsea (3-4-2-1): Mendy; Christensen, Thiago Silva, Rudiger; Azpilicueta (21′ st James), Kanté, Jorginho, Chilwell; Pulisic (21′ st Ziyech), Mount; Werner (21′ st Havertz). A disp.: Kepa, Caballero, Alonso, Abraham, Zouma, Giroud, Gilmour, Hudson-Odoi, Emerson. All.: Tuchel.
Arbitro: Makkelie (Olanda)
Marcatori: 14′ Pulisic (C), 29′ Benzema (R)
Ammoniti: Vinicius, Kroos, Marcelo, Varane (R); Pulisic (C)
Espulsi: nessuno

LE STATISTICHE DI OPTA

Il Chelsea non è riuscito a vincere nessuna delle otto semifinali di Champions League giocate fuori casa (5N, 3P).
Karim Benzema (71 gol) ha raggiunto Raúl al quarto posto nella classifica dei migliori marcatori della Champions League.
Karim Benzema ha segnato contro 33 avversarie in Champions League, solo Messi (36) e Ronaldo (35) ne contano di più.
Karim Benzema ha segnato 20 gol nelle fasi a eliminazione diretta della Champions League, almeno sette in più di qualsiasi altro giocatore francese (Kylian Mbappé 13, Thierry Henry 12).
Christian Pulisic è il primo giocatore americano a segnare in una semifinale di Champions League.
In questa Champions League il Real Madrid ha colpito il legno 10 volte, Benzema cinque; guidano sia la classifica di squadra che quella dei giocatori in questa categoria.
Con il Real Madrid, Zinédine Zidane ha disputato più gare da allenatore contro Thomas Tuchel senza riuscire a vincere rispetto a quanto fatto contro qualsiasi altro allenatore (4N, 1P).
Thiago Silva (36 anni 217 giorni) è il titolare di movimento più anziano in una semifinale di Champions League dall’aprile 2011, quando Ryan Giggs (37, 148) giocò titolare per il Manchester United contro lo Schalke.

https://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/championsleague/champions-league-real-madrid-chelsea1-1-benzema-riacciuffa-pulisic-e-salva-zidane_31562011-202102k.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *