Football23

News Aggregator & Blog

Portanova titolare: chi è il giovane Juve lanciato da Pirlo

Manolo, figlio dell’ex difensore Daniele, a sorpresa gioca dall’inizio a Crotone. Ecco chi è il centrocampista per cui Pirlo ha detto no al Lecce e mandato in panchina sia Cuadrado sia Rabiot. Per una Juve con cinque U23… e mezzo

La Juventus è sempre più giovane. E Pirlo sempre più deciso ad aprire un nuovo corso. Per Crotone-Juve ha scelto Manolo Portanova, titolare a sorpresa, probabilmente dietro le punte: in panchina Cuadrado, con Chiesa che a meno di sorprese giocherà largo a destra, nella posizione per cui è stato acquistato. Portanova, classe 2000, completa una Juve giovanissima: questa sera ci saranno in campo dall’inizio due 2000 (l’altro è Kulusevski), un ’99 (Frabotta), un ’98 (Demiral) e due ’97 (Chiesa e Bentancur). Cinque Under 23 più Benta, che ha compiuto gli anni pochi mesi fa.

Chi è Manolo?

—  

Portanova, figlio di Daniele, ex difensore tra gli altri di Siena e Bologna, è una scelta di Pirlo, non da oggi. Durante il mercato estivo è stato cercato da tante squadre e il Lecce è stata la più vicina a prenderlo: a due giorni dalla fine del mercato, l’affare sembrava a un passo. Poi la Juve ha detto “no, grazie”, perché Pirlo ha chiesto di tenere quel ragazzo, in cui vede potenzialità. Sì, ma che caratteristiche ha Manolo? E’ una mezzala con una qualità molto evidente: gli inserimenti. Non è un giocatore di palleggio, è un “otto” che punta la porta e si fa trovare in area quando conta. Non per caso, segna molto, qualità apprezzata anche dai selezionatori delle nazionali giovanili. Il ruolo di mezzala-trequartista, che nelle prime due partite è stato di Ramsey, sulla carta è perfetto per lui. Molto più strano che Pirlo, per dargli spazio, abbia lasciato in panchina Rabiot oltre a Cuadrado, che giocando a destra avrebbe spostato Chiesa in posizione centrale. Vicino a loro, seduti, ci saranno Bernardeschi e Dybala, non al 100%. Quanti allenatori avrebbero preso un rischio simile?

Il precedente

—  

Per Pirlo non è una novità: alla prima di campionato aveva scelto Gianluca Frabotta, che aveva debuttato con Maurizio Sarri nella scorsa stagione (90’ nella sconfitta con la Roma del 1° agosto). In questa stagione, il Maestro gli ha concesso 67’ nel 3-0 sulla Sampdoria e 5’ nel 2-2 di Roma, ancora contro i giallorossi. Dopo la vittoria su Ranieri, alla prima giornata, Pirlo era stato chiarissimo sull’argomento giovani: “Mando in campo chi considero più adatto al tipo di partita: Frabotta ha dimostrato di essere all’altezza della Juventus, non ho avuto alcun dubbio a schierarlo. Se c’è da mettere un ragazzo che merita, per me non c’è problema. Lo vedo ogni giorno in allenamento e lo considero alla pari degli altri, sta dimostrando di poterci stare”. Questa sera, alle domande su Portanova, aspettiamoci frasi simili.

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/17-10-2020/portanova-titolare-chi-giovane-juve-lanciato-pirlo-39076857117.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *